Gestire la propria agenda da casa o dal proprio bar preferito è da sempre il sogno dei Millennials. Chi l’avrebbe detto che nel 2020 sarebbe diventato la normalità a livello mondiale?

Grazie alle nuove metodologie imprenditoriali e i nuovi strumenti di condivisione e collaborazione online, il lavoro da remoto è diventato una realtà per milioni di impiegati. Infatti, secondo recenti sondaggi, i tagli di costi e tempi hanno portato molte aziende a spostare circa il 50% della propria produzione da remoto.

Gestire da soli il proprio tempo potrà sembrare un sogno per molti. Ma per chi è abituato a sentirsi cosa fare e dove e quando farlo sarà più difficile abituarsi all’idea di lavorare da casa.

Qui di seguito illustriamo alcune tecniche per abituarsi e portare sempre a termine il lavoro e gli obiettivi prefissati, sia che il lavoro si svolga in ufficio che nel nostro bar preferito.

NON LAVORARE IN PIGIAMA

Almeno una volta siamo tutti caduti nella tentazione di lavorare da casa in pigiama. Vestiti come se dovessi andare in ufficio, non solo perchè potrai dover videochiamare un collega da un momento all’altro ma, soprattutto, per entrare più facilmente in modalità lavorativa

CIRCONDATI DI PERSONE PRAGMATICHE

Se hai la possibilità di scegliere il tuo team di lavoro da remoto circondati di persone pragmatiche e veloci nel comunicare le proprie idee. Una persona logorroica o non particolarmente sicura di se renderà il lavoro più lungo e difficile.

ORGANIZZA IL TUO LAVORO IN ANTICIPO

Organizza e programma il tuo lavoro in anticipo. Le distrazioni aumentano in maniera esponenziale non appena ci allontaniamo dal luogo di lavoro e, soprattutto, non esistono più i classici orari di servizio. Stabilisci, prima di accendere il tuo pc, quando lavorerai e quali risultatati vorrai ottenere a fine giornata.

PROCURATI UN’AGENDA

Sposta il focus sui risultati. Non conta quante mail hai inviato, contano i risultati ottenuti attraverso quelle mail. Stilare una lista dei compiti del giorno ti aiuterà a mantenere tutto sotto controllo.

CREATI UN TUO SPAZIO

Lavorare da casa non è semplice per varie ragioni: la distrazione è sempre dietro l’angolo e la nostra efficienza rischia di crollare inevitabilmente. Inoltre utilizziamo spesso supporti e illuminazione non adeguati ad un lavoro prolungato, che causano problematiche posturali e affaticamento della vista. Creati e personalizzati un angolo della tua casa da usare come ufficio, in cui sentirti come in ufficio.

Se, invece, hai bisogno del confronto interpersonale e ti manca il clima dell’ufficio, approfitta dei numerosi spazi di coworking. Farai nuove amicizie ad amplierai le tue conoscenze, lavorando a stretto contatto con persone che fanno un lavoro diverso dal tuo.

Rendere il lavoro da remoto dinamico è fondamentale per ottenere i riusultati prefissati. Noi di The Eventor speriamo che questi consigli ti siano utili. Non esitare a contattarci per scoprire insieme le metodologie che più si adattano al tuo modo di lavorare e che ti aiuteranno a tirar fuori il meglio di te stesso!

Categories:

Tags:

6 Responses

  1. Every weekend i used to pay a visit this website, because i wish for enjoyment, as this this website conations really pleasant funny information too. Robena Luis Reisch

  2. Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you taking the time and effort to put this informative article together. I once again find myself personally spending way too much time both reading and leaving comments. But so what, it was still worthwhile. Marin Sam Linneman

  3. Its such as you read my mind! You ddkfofpdm seem to understand a lot about this, such as you wrote the guide in it or something. I feel that you just could do with a few % to drive the message home a bit, however other than that, that is excellent blog. A great read. I will certainly be back. Aridatha Lefty Horter

  4. Very good article! We will be linking to this particularly great article on our website. Keep up the great writing. Bambi Hugibert Davidoff

  5. Someone essentially help to make seriously posts I would state. This is the first time I frequented your website page and thus far? I surprised with the research you made to make this particular publish incredible. Fantastic job! Francyne Morten Octavus

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *